was successfully added to your cart.

Alvar Aalto: un vaso che prende forma dall’acqua

savoyvase

Il vaso non è solo un semplice contenitore o un semplice oggetto d’arredo, può essere una vera e propria scultura. Rientra in questa categoria il vaso Savoy dell’architetto finlandese Alvar Aalto.

Creato nel 1936 per partecipare ad un concorso per manufatti in vetro organizzato per la Fiera Mondiale di Parigi del 1937 (dove vinse poi il primo premio), rappresenta ancora oggi uno degli oggetti in vetro più famosi del mondo ed è tuttora prodotto in diversi colori e dimensioni.

La sua forma ad ameba si ispira ai laghi finlandesi ed il suo nome è quello di un lussuoso ristorante di Helsinki che ne ordinò diversi pezzi al suo creatore per completare il proprio arredo.

Sebbene estremamente funzionale il vaso rappresenta una delle rare occasioni in cui Aalto si avvicina a progettare qualcosa di semplicemente ornamentale.

Alvar Aalto è uno dei maestri del XX secolo: architetto, designer ed accademico finlandese, è stato un esponente della filosofia progettuale organica. La sua attività ha sempre spaziato dal design di arredi ed oggetti in vetro all’architettura ed alla pittura.

Riconoscibile per un suo elemento compositivo ricorrente: l’onda, che, con il suo movimento sinuoso, interpreta superfici curve ed asimmetriche.

Maggiori informazioni:
www.alvaraalto.fi
www.iittala.com
Il vaso non è solo un semplice contenitore o un semplice oggetto d’arredo, può essere una vera e propria scultura. Rientra in questa categoria il vaso Savoy dell’architetto finlandese Alvar Aalto.

Creato nel 1936 per partecipare ad un concorso per manufatti in vetro organizzato per la Fiera Mondiale di Parigi del 1937 (dove vinse poi il primo premio), rappresenta ancora oggi uno degli oggetti in vetro più famosi del mondo ed è tuttora prodotto in diversi colori e dimensioni.

La sua forma ad ameba si ispira ai laghi finlandesi ed il suo nome è quello di un lussuoso ristorante di Helsinki che ne ordinò diversi pezzi al suo creatore per completare il proprio arredo.

Sebbene estremamente funzionale il vaso rappresenta una delle rare occasioni in cui Aalto si avvicina a progettare qualcosa di semplicemente ornamentale.

Alvar Aalto è uno dei maestri del XX secolo: architetto, designer ed accademico finlandese, è stato un esponente della filosofia progettuale organica. La sua attività ha sempre spaziato dal design di arredi ed oggetti in vetro all’architettura ed alla pittura.

Riconoscibile per un suo elemento compositivo ricorrente: l’onda, che, con il suo movimento sinuoso, interpreta superfici curve ed asimmetriche.

Maggiori informazioni:
www.alvaraalto.fi
www.iittala.com

Leave a Reply